Informazione giuridica:
blog dell'avv. prof. Marco Ticozzi
Professore Aggregato di Diritto Privato presso Università Ca' Foscari Venezia | Avvocato Cassazionista iscritto all'Ordine degli Avvocati di Venezia con studio a Mestre Venezia, Treviso, Vicenza.
14 Luglio 2020

Banca Intesa Ubi: offerta pubblica di scambio (OPS)


Banca Intesa Ubi: da pochi giorni è iniziata l’offerta pubblica di scambio (Ops) lanciata da Intesa Sanpaolo su Ubi Banca. L’offerta pubblica di scambio (Ops) si concluderà il 28 luglio 2020.
Quali sono le condizioni dell’offerta pubblica di scambio (Ops) di Intesa Sanpaolo su Ubi Banca?
Quale è lo stato della procedura?



Banca Intesa Ubi offerta pubblica di scambio OPS

Banca Intesa Ubi: le condizioni dell’offerta pubblica di scambio (OPS).

 

Banca Intesa Sanpaolo ha lanciato l’offerta pubblica di scambio (OPS) su Uni banca e questa prevede lo scambio di 17 azioni della prima da scambiare con 10 titoli della seconda.
In cosa consiste questa operazione?
Intesa Sanpaolo spa in merito alla offerta pubblica di scambio (OPS) su Ubi banca indica che “l’operazione consiste in un’Offerta Pubblica di Scambio Volontaria totalitaria, ai sensi degli artt. 102 e 106, comma 4, del TUF e delle relative disposizioni di attuazione contenute nel Regolamento Emittenti. L’Offerta ha ad oggetto la totalità delle azioni ordinarie di UBI Banca - quotate sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., dedotte le azioni ordinarie di UBI Banca di titolarità, direttamente e indirettamente, di Intesa Sanpaolo” (https://ops.intesasanpaolo.com/content/ops/it/homepage/faq.html).
Quali sono le condizioni dell’offerta?
Intesa Sanpaolo spa in merito alla offerta pubblica di scambio (OPS) su Ubi banca specifica che “per ciascuna Azione di UBI Banca portata in adesione, Intesa Sanpaolo offre un corrispettivo unitario pari a n. 1,7000 azioni ordinarie di Intesa Sanpaolo di nuova emissione. Pertanto, per ogni n. 10 (dieci) Azioni di UBI Banca portate in adesione saranno corrisposte n. 17 (diciassette) azioni ordinarie di Intesa Sanpaolo di nuova emissione” (https://ops.intesasanpaolo.com/content/ops/it/homepage/faq.html).

 

Intesa Ubi: la posizioni di Ubi Banca

 

In merito alla offerta pubblica di scambio (OPS) di Intesa Sanpaolo spa, Ubi banca «ha ritenuto non congruo, da un punto di vista finanziario, il corrispettivo unitario che sarebbe corrisposto dall’Offerente agli azionisti di Ubi Banca a fronte di ciascuna azione dell'Emittente portata in adesione all'offerta, pari a 1,7 azioni ordinarie Intesa Sanpaolo», come si legge in una nota. Il cda, «ritiene che l'Offerta non sia conveniente per gli azionisti di Ubi Banca e che il corrispettivo dell'offerta non sia congruo sotto il profilo finanziario» (https://www.ilsole24ore.com/art/ops-intesa-ubi-rivede-piano-industriale-crescono-dividendi-gli-azionisti-ADAplCc).

 

Banca Intesa Ubi: la posizioni di Intesa Sanpaolo

 

In merito alla offerta pubblica di scambio (OPS) su Ubi banca e alla posizione di quest’ultima, Intesa Sanpaolo spa ha indicato che “la parola passa agli azionisti di UBI che dovranno esprimersi su un progetto volto a creare un gruppo ai vertici europei del settore bancario, rafforzando al contempo il contesto domestico […]. l’Ops è stata valutata positivamente da tutti gli organismi di controllo: “contribuirà in maniera determinante allo sviluppo dell’economia reale di tutte le aree interessate offrendo a tutte le persone un futuro di solidità e serenità in base ad un track record indiscutibile così come confermato dalle autorizzazioni di BCE, Banca d’Italia, IVASS alla luce di ampie e approfondite analisi aggiornate e prospettiche” […] “Quella che nasce è una nuova realtà bancaria che trarrà la sua forza proprio dal solido rapporto che già esiste con le comunità con cui opererà, le famiglie, gli imprenditori, le Fondazioni".
La prospettiva che offriamo è di essere parte di un importante progetto che avrà nella creazione di valore per tutti gli stakeholder – azionisti, management, dipendenti, clienti – e nella distribuzione di flussi di dividendi sostenibili nel tempo alcuni significativi punti di forza e che, nel contempo, contribuirà in maniera determinante allo sviluppo dell’economia reale di tutte le aree interessate offrendo a tutte le persone un futuro di solidità e serenità in base ad un track record indiscutibile così come confermato dalle autorizzazioni di BCE, Banca d’Italia, IVASS alla luce di ampie e approfondite analisi aggiornate e prospettiche” (https://group.intesasanpaolo.com/it/sala-stampa/news/il-mondo-di-intesa-sanpaolo/2020/dichiarazioni-messina-ops-post-consiglio-ubi).

 

Banca Intesa Ubi: la convenienza dell’operazione

 

Molto si discute sulla convenienza dell’operazione e in questo senso le due banche in queste settimane si sono espresse in modo difforme.
Intesa Sanpaolo prevede nel “27,6% il premio agli azionisti UBI Banca rispetto al valore di UBI Banca alla chiusura di Borsa il giorno precedente il lancio dell’offerta. (Valore sulla base dei prezzi ufficiali al 14 febbraio 2020)” (https://group.intesasanpaolo.com/it/sezione-editoriale/ubi-banca-intesa-sanpaolo-news).
Il titolo Ubi Banca, però, in quest’ultimo mese è salito molto superando i 3 euro: “sulla base delle quotazioni di Piazza Affari al 14 febbraio 2020, questo scambio offriva ai soci di Ubi un valore aggiunto del 28%, ma stando ai prezzi di Borsa di questi giorni il premio è diventato negativo (alla chiusura del 6 luglio la valutazione di Ubi implicita nell’offerta è pari a circa 3 euro, contro i 3,2 di Piazza Affari)” (https://it.businessinsider.com/ops-offerta-intesa-ubi-scambio-azioni-titoli/).

 

Intesa Ubi: Cattolica Assicurazioni

 

Sempre in merito alla offerta pubblica di scambio (OPS) di Intesa Sanpaolo su Ubi Banca, è di queste ore la notizia dell’adesione di Cattolica all’offerta: “il cda di Cattolica Assicurazioni, ritenuto il proprio interesse alla luce sia delle autorizzazioni di vigilanza ottenute dall’offerente, sia del comunicato dell’emittente, sia ancora dell’andamento del mercato, ha deliberato all’unanimità di aderire all’offerta pubblica di scambio lanciata da Intesa Sanpaolo sulle azioni Ubi Banca. Lo si legge in una nota. Cattolica, che aderisce al patto Car di Ubi Banca, detiene una quota di circa l’1% nel capitale dell’istituto guidato da Victor Massiah”. (https://www.ilsole24ore.com/art/ubi-banca-cattolica-aderisce-all-ops-intesa-sanpaolo-ADRMyAe).

 

Photogallery
Newsletter
Iscriviti alla Newsletter
per ricevere gli ultimi aggiornamenti
ricevi mensilmente gli aggiornamenti sui temi più importanti trattati da questo blog
Venezia Mestre
Via Torino, 180
Imm. Direzionale “La Torre” – 3° piano
Tel. +39 041 8878980
Fax +39 041 959351
Treviso
Viale Monte Grappa, 28
Tel. +39 0422 433922
Fax +39 0422 296303
Roma
Via del Tritone, 102
Tel. +39 06 92949236
Fax +39 041 959351
Vicenza
Bassano del Grappa
Largo Parolini, 131
Tel. +390424066336