Informazione giuridica:
blog dell'avv. prof. Marco Ticozzi
Professore Aggregato di Diritto Privato presso Università Ca' Foscari Venezia | Avvocato Cassazionista iscritto all'Ordine degli Avvocati di Venezia con studio a Mestre Venezia, Treviso, Montebelluna.
22 Aprile 2021

Holding personale di fatto

Holding personale di fatto. Una recente sentenza della Corte d’Appello di Venezia (Corte App. Venezia 26 marzo 2021) spiega cos’è una Holding personale di fatto e si sofferma sulla possibilità di proporre istanza di fallimento.



Holding personale di fatto

Holding personale di fatto: introduzione

 

Holding personale di fatto. La Corte d’Appello di Venezia (Corte App. Venezia 26 marzo 2021) ha esaminato un reclamo a una sentenza di fallimento avente ad oggetto la richiesta di fallimento di una Holding personale di fatto.

Nella sentenza si evidenzia che il Tribunale di Vicenza ha “ritenuto l'esistenza di una holding familiare di fatto tra i coniugi resistenti, A.G. e S.M.R., avente ad oggetto la etero-direzione illecita - ed illecita in quanto ritenuta attuata (utilizzando le stesse espressioni impiegate dal Tribunale) "con il comune interesse di realizzare un profitto personale a scapito delle società eterodirette" piegando "ai propri fini personali gli interessi sociali e quelli dei creditori" - delle due società ad essi direttamente facenti capo specificamente individuate dal Tribunale in K. S.r.l. la titolarità delle cui quote risultava di proprietà di A.G. e dal medesimo formalmente gestita e S.C. S.r.l., poi S.C. S.r.l. in liquidazione la titolarità delle cui quote risultava di proprietà di S.M.R. e dalla medesima formalmente gestita, non essendo state invece indicate tra quelle oggetto della direzione e coordinamento nel quale si sarebbe concretizzato l'oggetto sociale della holding le altre due società menzionate nelle premesse e cioè la IMMOBILIARE S.M. S.r.l. la cui proprietà risultava parimenti riconducibile a S.M.R. e dalla medesima formalmente gestita e la A.S. S.r.l.s. di proprietà di altro soggetto facente parte della cerchia familiare ma gestita congiuntamente da A.G. e da S.M.R. quali componenti del relativo C.d.A.: v. nelle premesse sub (...), punti ii) e xi)” (Corte App. Venezia 26 marzo 2021 su una Holding personale di fatto).

Questo il contesto e le richieste della causa decisa con la richiamata sentenza della Corte d’Appello di Venezia sul caso di una Holding personale di fatto.

 

Holding personale di fatto: cos’è? Quando è configurabile?

 

Holding personale di fatto. La Corte d’Appello di Venezia (Corte App. Venezia 26 marzo 2021) evidenzia quando sia configurabile una tale Holding personale di fatto: “è configurabile una holding di tipo personale costituente un'impresa commerciale suscettibile di fallimento, in quanto tale fonte di responsabilità diretta dell'imprenditore, quando questa agisca in nome proprio per il perseguimento di un risultato economico ottenuto attraverso l'attività svolta professionalmente con l'organizzazione e il coordinamento dei fattori produttivi relativi al proprio gruppo d'imprese. Deve cioè trattarsi di una stabile organizzazione volta a determinare l'indirizzo, il controllo e il coordinamento di altre società - non limitandosi quindi al mero esercizio dei poteri inerenti alla qualità di socio, il che appunto ne consente la configurabilità come autonoma impresa assoggettabile a fallimento - sia quando la suddetta attività si esplichi nella sola gestione del gruppo, sia quando abbia natura ausiliaria o finanziaria (in tal senso Cassazione n. 23344 del 2010; Cassazione n. 3724 del 2003; Cassazione n. 12113 del 2002; Cassazione n. 1439 del 1990). 5. Nella fattispecie tale holding, come allegato dal Fallimento istante e ritenuto in sentenza, non avrebbe assunto alcuna veste formale, né si sarebbe esteriorizzata come tale, va si sarebbe presentata come realtà di fatto. 6. Come è noto, l'accertamento di una società di fatto passa attraverso la verifica della sussistenza di dati di fatto dai quali possa inferirsi in termini di adeguata certezza probatoria:
a) l'esistenza di un vincolo di collaborazione tra i soci - la c.d. "affectio societatis", intesa come volontà dei soggetti interessati di vincolarsi tra loro e di collaborare per conseguire risultati patrimoniali comuni nell'esercizio collettivo di un'attività economica - rinvenibile in quegli indici rivelatori che, per la loro sistematicità e per ogni altro elemento concreto, siano ricollegabili ad una costante opera di sostegno all'attività d'impresa, qualificabile come collaborazione di ciascun singolo socio al raggiungimento degli scopi sociali;
b) l'esistenza di un patrimonio, di una struttura e di una attività comuni, strumentali alla realizzazione dello scopo sociale;
c) l'effettiva partecipazione dei soggetti interessati ai profitti e alle perdite generati dall'esercizio dell'impresa” (Corte App. Venezia 26 marzo 2021 su una Holding personale di fatto).

 

Holding personale di fatto: conclusioni

 

La sentenza qui esaminata, in realtà, ha poi rigettato nel merito la richiesta di fallimento.

Resta interessante la sentenza in esame non essendo così frequente l’esame da parte della giurisprudenza di questioni connesse con una Holding personale di fatto.

di Marco Ticozzi

 

Photogallery
Newsletter
Iscriviti alla Newsletter
per ricevere gli ultimi aggiornamenti
ricevi mensilmente gli aggiornamenti sui temi più importanti trattati da questo blog
Venezia Mestre
Via Torino, 180
Imm. Direzionale “La Torre” – 3° piano
Tel. +39 041 8878980
Fax +39 041 959351
Treviso
Viale Monte Grappa, 28
Tel. +39 0422 433922
Fax +39 0422 296303
Montebelluna
Via Regina Cornaro, 7
Tel. +390423432337
Roma
Via del Tritone, 102
Tel. +39 06 92949236
Fax +39 041 959351